//
archivio

Pd

Questa tag è associata a 21 articoli

Prepariamo bene il futuro di cui l’Italia ha bisogno

Ma davvero qualcuno pensa che si possa votare a cuor leggero il 24 di settembre o giù di lì? E che con questa legge elettorale e le forze politiche che sono in campo, si possa poi costituire un governo in pochi giorni, per approvare la legge di stabilità ed evitare l’esercizio provvisorio e il conseguente … Continua a leggere

Il cammino importante e plurale di una storia

Sabato, a Roma, abbiamo avviato il processo che porterà, entro il 2018, allo scioglimento dei Cristiano Sociali. Lo abbiamo fatto con discrezione, orgoglio e responsabilità.

Il Pd ha smarrito il senso

Adesso me ne sono convinto anch’io: il Pd può davvero implodere, e può smarrire il senso autentico della sua missione. “Fare un’Italia nuova” e “promuovere una nuova classe dirigente, capace di stabilire un rapporto più diretto e costante fra politica e società”, così era scritto nel Manifesto dei valori, del febbraio 2008, elaborato dalla Commissione … Continua a leggere

Le ragioni per cui voterò Si

Ho deciso di votare Si al Referendum del 4 dicembre, nonostante il crescente fastidio per il clima irrespirabile e rissoso della campagna elettorale. Si sono dette e si ripetono ancora tante false verità sulla materia del contendere, da una parte e dall’altra. Ancora in questi giorni, per aggredire e contrastare i sostenitori delle tesi opposte … Continua a leggere

Pd, non facciamoci del male

Considero la riforma Cirinnà approvata giovedì dal Senato una buona legge, un passo in avanti importante per introdurre anche nell’ordinamento italiano diritti e responsabilità, riconoscimenti e cittadinanza, garanzie sociali e libertà civili finora negate o impedite. Un nuovo “diritto delle famiglie” è stato detto, con il quale “escono dall’inferno della clandestinità ed entrano nella legalità … Continua a leggere

Unioni civili, senza integralismi

L’approvazione di una buona legge sulle unioni di fatto si può fare, questa volta è un obiettivo a portata di “mano”. Io ci credo.  Bisogna però evitare la radicalizzazione delle posizioni, gli integralismi ideologici o confessionali, il particolarismo normativo (la pretesa, cioè, di normare tutti gli aspetti, anche i più minuti, della vita affettiva e … Continua a leggere

“Se la sinistra si divide perde”. Cinque riflessioni sulle elezioni regionali.

1. L’alta percentuale di non votanti è il dato più rilevante di queste elezioni. È il sintomo di una grave crisi di credibilità dei partiti, della politica e della sua classe dirigente, che non accenna a diminuire. Può aver pesato il fatto che si è votato solo la domenica, ma la tendenza segnala in ogni … Continua a leggere

Renzi ha sbagliato a mettere la fiducia sulla nuova legge elettorale e la sinistra del Pd ha sbagliato a non votarla.

Un paradosso? Può essere, ma cerco di spiegarmi. Renzi, certo, ha vinto il Congresso e le primarie, ma questo non gli consegna il diritto di prevaricare su una larga parte del Parlamento che intende migliorare il testo di una  legge fondamentale come quella destinata ad assicurare governabilità e, insieme, rappresentanza. Ma anche la sinistra Pd … Continua a leggere

La radicalità cristiana interroga la sinistra

Atti del convegno dei Cristiano sociali del 22 gennaio 2015. Gli interventi si Claudio Sardo, Massimo D’Antoni, Mario Tronti, Emma Fattorini, Mimmo Lucà. Per richiedere copia della pubblicazione basta scrivere a info@cristianosociali.it

Per una riscossa della politica 

La mia relazione conclusiva al convegno “La radicalità cristiana interroga la sinistra” del 22 gennaio 2015